19 ott, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

1 Marzo 2011 Ennesimo evento temporalesco e la zona sud e in ginocchio

Notizie

Ha piovuto davvero forte stanotte, tanto forte da far ripresentare i soliti fisiologici problemi della zona sud di Messina. Torrenti in piena, e strade che per invidia si trasformano in torrenti, frane e smottamenti, ma la fortuna ha voluto che al momento non si contano danni rilevanti sopratutto alle persone.

Purtroppo non è lo stesso per le cose ed è ormai famoso il video che immortala il fiume di fango che a Mili San Pietro ha distrutto una ventina di automobili. Di seguito le immagini che dimostrano, se ancora ce ne fosse bisogno, come nulla è stato fatto per prevenire una imminente catastrofe.

Ci sarebbe da commentare l'aspetto politico della vicenda, partendo dalle tante frottole sulla pulizia dei torrenti e le tante dichiarazioni  odierne di "abbandono a noi stessi" dei politicanti messinesi che l'unica cosa di sensato che potrebbero fare è dimettersi per inefficenza, e, come diciamo noi, meriterebbero di essere "abbandonati alla furia del popolo"... ma ormai li conosciamo bene un pò a tutti questi politici, come anche conosciamo il messinese che alle prossime elezioni li rivoterà per l'ennesima volta.. altro che furia del popolo. Avremmo tanto da imparare dalla rivolta magrebina.

Ecco dunque tre video, uno di Navarro, che con coraggio ha affrontanto la furia del torrente Larderia; l'altro mostra ciò che è successo a Mili San Pietro, e l'ultimo che mostra uno dei tanti panorami che numerosi abitanti messinesi che vivono a ridosso di torrenti e fiumiciattoli hanno visto stamani appena svegliati.

Dim lights  

Dim lights

Dim lights  

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa --> approfondisci
.

To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information