14 dic, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

21/12/2006 - Monitoriamo le onde elettromagnetiche anche a Larderia

Notizie

antenna Visto il crescente sviluppo della telefonia mobile ed il proliferare di antenne elettromagnetiche il Comune di Messina ha attuato un monitoraggio dei campi che vengono a formarsi nel territorio comunale.

Sono sei le centraline installate in alcune scuole cittadine che sono gestite dal Servizio di Monitoraggio ambientale del Comune.

I diagrammi dei valori misurati dal Servizio di Monitoraggio Ambientale del Comune, relativi all’esposizione alle radiazioni non ionizzanti ed in particolare ai campi elettromagnetici ad alta frequenza, confermano, anche nel mese di novembre, come  tutti i valori sono sensibilmente inferiori al limite di 6 V/m, fissato per luoghi dove si permane più di 4 ore, così come prescritto dalla normativa vigente.

Le sei centraline di misura, di tipo indoor, installate nelle scuole elementari „Mazzini“, „F. Crispi“, „Beata Eustochia“, „Montepiselli“ e le medie „Mazzini“ e „Tremestieri“, sono equipaggiate con sonde calibrate presso i Laboratori italiani accreditati SIT (Sistema Italiano di Taratura) ed internazionali firmatari EA (European Accreditation) e rilevano, 24 ore su 24, i livelli del campo elettromagnetico nell’intervallo di frequenze 100 kHz-3 GHz (radio frequenze) trasmettendoli, ad un’ora programmata, all’unità centrale di controllo installata presso il Servizio di Monitoraggio Ambientale del Comune.

E’ crescente l’attenzione e la sensibilità dell’opinione pubblica, con l’obiettivo di controllare l’evoluzione, nel tempo, del campo elettromagnetico turbato dal repentino ed inarrestabile progresso tecnologico.

Ora, detto questo, non sarebbe il caso di compiere un monitoraggio anche a Larderia?
In un paese di 2500 anime non è possibile che ci siano 3 antenne di telefonia mobile che sbattono le proprie onde verso la piazza e ancor più pericolosamente verso la scuola elemetare di Larderia inf. (attualmente chiusa per ristrutturazione). Sarebbe opportuno che il quartiere e tutti i politicanti Lardaroti si impegnino per far verificare l’intensità di campo che viene a crearsi nel nostro paese. Visto il numero e la grandezza di queste antenne non mi sorprenderei se passassero i limiti imposti.

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa --> approfondisci
.

To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information