21 gen, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

13/01/2009 - Ansaldo fa l'imprenditore al Comune proponendo il Condono Fiscale

Notizie

Certo è che avere un imprenditore come Pippo Ansaldo al Comune di Messina sia davvero una fortuna perchè, con l'esperienza acquisita da anni di commercio, non può che dare le giuste indicazione su come risollevare il problema della liquidità dell'ente. E come ogni buon imprenditore, quando la ditta è in crisi finanziaria due sono le alternative: o si chiude, o si provano tutte le soluzioni possibili.
 
"La situazione finanziaria del Comune, afferma Ansaldo nell’ordine del giorno presentato stamani al Comune, non consente ormai da tempo la programmazione dei necessari investimenti per lo sviluppo della città. Allo stato attuale esistono fondate motivazioni che inducono a prevedere nuove entrate nel caso di adesione al “condono”. Il condono prevede, sostiene Pippo Ansaldo, che gli Enti locali possano stabilire "la riduzione dell’ammontare delle imposte e tasse loro dovute, nonché l’esclusione o la riduzione dei relativi interessi e sanzioni, per le ipotesi in cui i contribuenti adempiono ad obblighi tributari precedentemente in tutto o in parte non adempiuti, anche per i casi in cui siano già in corso procedure di accertamento o procedimenti contenziosi in sede giurisdizionale. Il Comune - continua il consigliere - è creditore di ingenti somme a tutt’oggi non ancora riscosse o per le quali è pendente giudizio innanzi alla competente giudiziaria. Precedentemente il consiglio comunale aveva approvato un ordine del giorno con il quale sollecitava l’amministrazione a predisporre il necessario regolamento".
 
Da bravo imprenditore il consigliere sostiene che quando un'attività commerciale ha bisogno di liquidità applica i famosi saldi, e la gente arriva e compra. E' questo l'esempio che Pippo Ansaldo (Udc), propone di applicare per rifocillare le casse dissestate del Comune di Messina. Ansaldo chiede al sindaco Buzzanca di "valutare l’opportunità di avvalersi della previsione di cui all’art. 13 della legge 289 del 2002"; quella del condono fiscale.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la privacy policy>/i>.
To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information