23 lug, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

Antonino Calderone

Notizie

Antonino Calderone è nato a Catania il 24 ottobre 1935. Ufficialmente imprenditore, in realtà mafioso di spicco dal 1962, anche se incensurato al momento dell'arresto. La famiglia Calderone fu tra le cosche perdenti dalla seconda guerra di mafia, che nel catanese vide trionfare Nitto Santapaola, alleato dei corleonesi. Il fratello di Antonino, Giuseppe, rappresentante delle famiglie catanesi nella Cupola, fu assassinato l'8 settembre 1978. Arrestato a Nizza nel 1986, durante la permanenza in carcere, Calderone ebbe il sentore che poteva essere ucciso e divenne così collaboratore di giustizia a partire dall'aprile 1987. Le sue dichiarazioni fornirono un positivo riscontro alle confessioni di Buscetta e Contorno e causarono l'emissione di 166 mandati di cattura.
Calderone spiegò ai giudici le origini della mafia a Catania e il funzionamento della commissione interprovinciale di Cosa Nostra, detta in gergo mafioso Regione. Fece inoltre pesanti rivelazioni sul conto di Salvo Lima e dei cugini Salvo e svelò i rapporti tra Santapaola e i cavalieri del lavoro, vale a dire gli imprenditori Mario Rendo, Gaetano Graci, Carmelo Costanzo e Francesco Finocchiaro. Dopo le stragi del 1992 ha fornito nuovi particolari sui rapporti tra mafia e politica.
 
{mosgoogle center}   

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa --> approfondisci
.

To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information