24 apr, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

17/10/2009 - Attività di pulizia nel torrente Larderia. Finalmente

Notizie

sequestro torrenteUna piccola miglioria da citare. Da qualche giorno abbiamo visto qualche trattorino impegnato nella pulizia del Torrente Larderia. Costatiamo che, meglio che niente, parte del materiale che qualche incivile ha abbandonato ai posteri è stato spostato dal letto del torrente ai lati dello stesso senza peraltro eliminarlo del tutto. Quello che è stato eliminato, e non è certo poco, è stato gran parte dell'amianto - non tutto - che in varie parti del "fiume Larderia" era stato depositato. Proprio ieri, dopo un attenta azione di confezionamento, un tir ha provveduto a togliere i "pacchi regalo" che la ditta impegnata in tale attività aveva lasciato. C'è voluta l'alluvione, e trenta vittime, perchè qualcosa si muovesse ma se per azioni del genere bisogna attendere la tragedia il risultato ottenuto da questa positiva azione di pulizia è solo temporaneo e da addebitarsi esclusivamente al rischio legale che gli amministratori correvano se tali interventi non fossero stati attuati. Ci rendiamo conto che sarà difficile che tutti i risamugli che nel nostro torrente, per inciviltà e poco senso civico, NOI abitanti lasciamo saranno del tutto eliminati. La discarica Larderia è ancora piena di immondizia, e non sono certo questo tipo di azioni che produrranno tranquillità ai residenti. Occorre fare di più!!!
 
amianto larderiaL'intervento effettuato è stato mediocre, ma allo stesso tempo siamo soddisfatti che qualcosa finalmente si sia mosso.  Purtroppo, definiamo mediocre l'intervento perchè i serbatoi di amianto che vedete nella foto accanto sono ancora al loro posto e ad essi si è aggiunto un bel frigorifero bianco di quelli che presto finiranno alla foce del torrente ostruendo lo sfogo a mare delle acque. Speriamo che non occorra attendere un'altra tragedia per completare ciò che è stato iniziato, ma al momento non ci resta che fare un moderato complimento per "l'intervento dovuto" a chi finalmente si è reso conto che occorre agire e non solo parlare.
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la privacy policy>/i>.
To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information