17 gen, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

17/12/2008 - Caso di favismo a Mili San Pietro. Vietata la coltivazione di fave e piselli

Notizie

Gli agenti della Polizia municipale e gli organi di vigilanza dell’AUSL 5, sono stati incaricati del controllo e dell’esecuzione dell'ordinanza del sindaco Giuseppe Buzzanca, che per un caso di favismo vieta la coltivazione e la vendita di fave e piselli nel raggio di 300 metri dall'abitazione sita in via Comunale, nel villaggio di Mili San Pietro. La disposizione intima la rimozione di tutte le coltivazioni esistenti nelle aree indicate. Nei confronti dei contravventori si procederà con la denuncia all’Autorità giudiziaria, (art. 650 del Codice Penale) e la distruzione coattiva delle coltivazioni abusive di leguminose a spese degli stessi proprietari.
 
{mosgoogle center}   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la privacy policy>/i>.
To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information