22 ott, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

12/01/2009 - D'Alia sull'immigrazione attacca Maroni

Notizie

Il presidente dei senatori dell'Udc, Gianpiero D'Alia, si esprime sui continui sbarchi di clandestini in Sicilia: "Le promesse di Maroni sulla fine degli sbarchi di clandestini entro la stagione turistica stridono con la triste realtà dei fatti. I centri di permanenza sono al collasso, 150 bambini restano segregati a Lampedusa in violazione dei principi costituzionali e gli accordi Italia-Libia si sono arenati per motivi non certo tecnici.
 
Riteniamo grave l'idea ventilata da Maroni su 'L'Espresso' di portare la permanenza nei Cie da 2 a 18 mesi. Ciò non permette una migliore identificazione dei clandestini, per cui servono al massimo 60 giorni se c'è un accordo bilaterale o di collaborazione tra gli Stati. Si trasforma, piuttosto, la permanenza in un provvedimento di custodia cautelare che il nostro ordinamento riserverebbe a categorie quali i mafiosi e i terroristi. Gli sbarchi  rappresentano solo il 10% del problema.
 
Resta da risolvere il restante 90%: invece di avventurarsi in slogan per le vacanze estive, il ministro deve dirci cosa intende fare per contrastare il fenomeno in quanto tale e come pensa si possano meglio integrare gli immigrati regolari e quelli che vogliono venire a lavorare in Italia nel rispetto delle leggi".
 

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa --> approfondisci
.

To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information