25 apr, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

Il detective di papà scopre i segreti della figlia

Notizie

Ragazzine truccate pesantemente per sembrare donne che si prostituiscono per comprarsi il telefonino o la borsa firmata. Il fenomeno emerge dai racconti degli investigatori privati pagati dalle famiglie per pedinare, davanti alle discoteche o fuori dalle scuole, quei figli che improvvisamente sembrano strani, distanti. Sempre più genitori sono disposti a versare dai 700 ai 2000 euro per scoprire segreti inimmaginabili. Il segnale che i genitori hanno perso il controllo della figlia - svela un'inchiesta del "Messaggero" - si manifesta con messaggini che arrivano al suo cellulare a ogni ora del giorno e della notte. Abiti firmati, borsette, telefonini che la madre non le ha comprato. Sempre più famiglie si chiedono con chi escono, se fumano, bevono, si drogano. E qualcuno assolda un detective per pedinare con discrezione l’adolescente. Due su dieci vanno con uomini adulti Purtroppo, però, a volte arrivano brutte sorprese. Cose inimmaginabili per quella ragazza dal corpo ancora acerbo. “Su dieci ragazzine pedinate, almeno due vanno con uomini adulti per soldi”, racconta al “Messaggero” Rocco Nesta, presidente del Lazio dell’Associazione italiana investigatori. “Studentesse di 14, 15 anni che frequentano i quartieri più in voga nella capitale, Campo de’ Fiori, Ponte Milvio, piazza Euclide e vendono il proprio corpo, quasi fosse un gioco, per essere alla moda e poter sfoggiare la borsa all’ultimo grido”. Storie terribili. “Come quella ragazza di quattordici anni che proprio di recente - racconta Nesta - abbiamo scoperto davanti a una discoteca pomeridiana a rimorchiare uomini più grandi. Gli faceva capire che poteva spogliarsi, lasciarsi guardare o toccare per soldi. Magari per un piccolo regalo o una ricarica telefonica. I genitori si erano rivolti a noi perché preoccupati da atteggiamenti strani. La figlia all’improvviso andava in giro con abiti costosi che non si sarebbe mai potuta comprare con la paghetta settimanale. Usciva tutto il giorno e riceveva messaggi ambigui sul telefonino. Di solito sono sempre questi i primi segnali d’allarme: quelli che spingono soprattutto le mamme a chiedere il nostro aiuto”. “Purtroppo capita - dichiara Bernardo Ferro, titolare della agenzia Segretissima - sempre più spesso di trovare ragazzine di 16 anni che in cambio di foto nude, ricevono soldi da uomini più grandi". Lolitismo in crescita “Il lolitismo, purtroppo, è un fenomeno in continua crescita - conferma Miriam Ponzi, della Tom Ponzi investigazioni - Le ragazzine vanno con gli adulti molto più spesso di quello che si possa credere. Lo fanno per provocare, per avere conferme. I soldi sono solo una scusa”. La detective cita casi di 12enni vendutesi a quarantenni. Per quelli è scattata la denuncia alle forze dell’ordine. Quattro giorni di pedinamenti per 700-2000 euro. Con l'inizio delle scuole il problema del controllo dei figli e le preoccupazioni dei genitori si acuiscono. Così sempre più famiglie sono disposte a chiamare un'agenzia investigativa. Che, per una cifra che oscilla dai 700 ai 2000 euro, con la collaborazione di ragazzi giovani, seguono le adolescenti per quattro giorni (due per il week end) . Periodo sufficiente per entrare nel loro stile di vita e carpire i loro segreti.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la privacy policy>/i>.
To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information