22 lug, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

14/08/2008 - Diversi i problemi della zona sud

Notizie

Ivano Cantello, consigliere comunale degli Autonomisti Mpa, mette ancora una volta in risalto i problemi dalla zona sud citando due villaggi (zafferia e tremestieri) che possono comunque essere presi come esempi di una situazione più generale.
Torrenti colmi di rifiuti, spazzatura anche ai bordi delle strade, liquami che scaricano in mare, l'acqua che manca nelle case, lavori come spesso accade lasciati a metà. Il consigliere comunale degli Autonomisti Mpa, traccia un panorama della zona sud della nostra città, e in particolare di Tremestieri e Zafferia, dove disagi e disservizi per gli abitanti sono all'ordine del giorno.

TREMESTIERI
Cantello spiega come la costruzione dell'approdo abbia modificato in maniera significativa l'assetto della costa. Proprio per questo era stato disposto una sorta di "scudo" nei confronti delle forti mareggiate costituito da file di scogli. «Ma i lavori sono stati fatti male - afferma Cantello - con il risultato che la spiaggia oggi è quasi dimezzata». Il problema vero, però, si chiama inquinamento. Cantello usa termini semplici per rendere chiaro il concetto: «Ci sono tre depuratori che hanno pompe troppo piccole, che non riescono ad aspirare i rifiuti per portarli nella fogna. In questo modo buona parte dei liquami finiscono in mare, soprattutto nelle contrade Carbonari e Pagliarisi». Secondo il consigliere comunale dell'Mpa «basterebbero piccoli interventi per rendere meno disagiata la zona, dove è inutile stabilire il divieto di balneazione se poi non si fa nulla per migliorare la situazione».

ZAFFERIA
Qui i disagi sono di diversa natura e sono stati denunciati più di una volta dallo stesso Cantello, che conosce bene la zona. In particolare si registra l'inspiegabile assenza di acqua in diverse abitazioni, soprattutto nella seconda parte della giornata. Questo nonostante all'Amam sostengano che problemi non ce ne siano, non sapendo fornire risposte. «In realtà si è scoperto che ci sono condotte aperte e altre chiuse - sostiene Cantello - quindi qualche oscuro "manovratore" qui opera all'insaputa dell'Amam stessa». Altra grave questione è quella dei rifiuti. Il torrente, i bordi della strada provinciale e anche alcuni piccoli piazzali sono adibiti a vere e proprie discariche a cielo aperto. «Fanno la scerbatura - afferma Cantello - e nessuno poi raccoglie i rifiuti. Il punto è che c'è un solo addetto per la raccolta di tutta Zafferia». Ieri stesso il consigliere ha inoltrato richiesta all'Ato3 e a Messinambiente di risolvere il problema, dopo le sollecitazioni delle settimane scorse sulla pulizia del torrente che, pare, stia iniziando a portare qualche frutto.

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa --> approfondisci
.

To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information