20 ott, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

10/06/2008 - I problemi della Prima Municipalità

Notizie

Prima municipalitaIl Primo Quartiere o Prima Municipalità della città di Messina comprende i  villaggi di Giampilieri Marina - Giampilieri Superiore - Molino - Altolia - Briga Marina - Briga - Pezzolo - Ponte Schiavo - Santo Stefano Briga - Santa Margherita - Santo Stefano Mezzano - Galati Marina - Galati Superiore - Galati Inferiore - Mili San Marco - Mili Marina - Mili San Pietro - Tipoldo - Larderia Superiore - Larderia Inferiore - Tremestieri.
Tra i principali problemi da risolvere per i futuri nostri rappresentanti possiamo intanto cominciare dai prioritari in assoluto: trasporti e viabilità. Il primo è legato all'ormai cronicizzato problema ATM. Il collegamento con i villaggi è fatiscente e, ciò che è peggio, un assillo per i residenti che vivono vincolati ad orari non rispettati e a numerosi salti di corse che si ripetono almeno per diverse volte la settimana. Si parla e non si agisce... ma la soluzione non è così complicata.... si chiama sistema di collegamento a pettine. Tale sistema è basato su navette che compiano un percorso compreso tra Villa Dante o lo Zir e la Ss 114. Altri mezzi, dovrebbero scendere dai villaggi sino alla statale per poi immediatamente risalire. Un risparmio di tempo notevole per gli utenti che non mancherebberò di utilizzare il mezzo pubblico per i loro spostamenti in città. Il problema è il numero di autobus? E' solo questione di razionalizzare l'impiego delle vetture. Sappiamo che attualmente sono due le vetture che arrivano fino ai villaggi; basterebbe utilizzarne una per il tragitto della statale 114 verso il centro, e l'altra per raggiungere continuamente i villaggi. Pensate che così, forse, tutte le vetture ora impiegate sarebbero superflue?
Non va trascurata l'ipotesi Metroferrovia che, forse tra una decina d'anni (passatemi l'ironia), utopisticamente con biglietti convenienti, treni puliti e in orario potrebbe diventare la soluzione di altri problemi tra cui inseriamo anche il secondo problema prioritario da risolvere: la viabilità. Autentico "fiore all'occhiello" della Prima municipalità in quanto produce momenti ossessivi, paura, ma sopratutto rabbia, si, degli automobilisti, che si trovano ad avere l'incubo Statale 114 e delle sue croniche file. La rotatoria non ha certo aiutato molto anche perchè le file dipendono principalmente da chi, provenendo da sud, si inserisce nel parcheggio del centro commerciale di tremestieri. Si era parlato di uno spartitraffico che doveva collegare le due rotatorie.... quella dell'ingresso autostradale con quella del bivio di Larderia. Un restringimento della carreggiata ma un grosso vantaggio... niente più semaforo al bivio e niente più incivili, che, in fila sulla statale, occupano l'incrocio col semaforo rosso.

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa --> approfondisci
.

To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information