24 apr, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

La favola più idiota è cappuccetto rosso

Notizie

Non è poi così complicato scrivere una favola che abbia successo.
Si prendono due o tre deficienti a caso e si mettono in un bosco...
Ad esempio: Cappuccetto Rosso è una favola popolata esclusivamente da imbecilli.

- La nonna di Cappuccetto Rosso vive nel bosco e tiene novantacinque anni.
Ma vai all'ospizio, cretina! Come ti viene in mente a novantacinque anni di vivere nel bosco da sola, che costringi i parenti ad andare avanti e indietro, avanti e indietro, avanti e indietro, per la foresta?!
E poi uno si stupisce se la gente lascia i nonni sull'autostrada d'estate! E'logico!!!

- La mamma di Cappuccetto Rosso è un'altra scimunita. Dà alla bambina il cestino e le dice:
"Tieni, vai dalla nonna e portale da mangiare! Ciao, in bocca al lupo".
Cappuccetto Rosso immediatamente si gratta!

- Arrivata nel bosco incontra il lupo più imbecille della storia del WWF, che non se la mangia ma chiede ansioso: "Dove vai bella bambina?" "Dalla nonna" risponde lei. E il lupo, invece di mangiarsela sul posto, come farebbe un lupo con un normale quoziente intellettivo, va a casa
della nonna e mette in piedi una sceneggiata che al confronto Mario Merola non è nessuno!

Arriva alla casetta e bussa.
"Toc, toc"
"Chi è?"
"Cappuccetto Rosso"
"Avanti"

- E qui abbiamo la conferma che la nonna è completamente arteriosclerotica:
mò, pure se Cappuccetto Rosso tiene la voce di Fausto Leali durante una crisi d'asma, come può la nonna confonderla con un lupo?
- A questo punto il lupo entra e si mangia la nonna. Notare l'educazione del lupo che non sarebbe mai entrato a mangiarsi qualcuno senza bussare.
- Qui avviene il capolavoro della storia. La vera genialità: il lupo invece di mettersi dietro la porta con una mazza e dire: "Mò, quando arriva la creatura le do una mazzata in faccia, l'allesso e poi me la sgranocchio", nooo! Il lupo che fa?! Si mette la camicia da notte della nonna, la cuffietta con le orecchie che escono attraverso apposite asole che lui stesso ha approntato (si sa che i lupi sono sarti provetti) e si infila nel letto.
- Arriva Cappuccetto Rosso, che i più intimi chiamano Einstein per la sua intelligenza pronta e vivace, entra, guarda il lupo e invece di chiamare il 113, oppure dirgli: "Imbecille, come ti sei combinato, hai perso completamente tutta la dignità di lupo, guarda là, sembri Ave Ninchi", come reagisce??? Dice: "Oh, nonna, che peli lunghi che hai!"

- Ora bambini: chiunque di voi possieda un cane provi a mettergli una cuffia e un paio di occhiali da vista e veda se somiglia alla nonna!
Se sì, fate abbattere vostra nonna o consegnatela alle autorità. Ora... è vero che la nonna non ha riconosciuto la voce del lupo da quella della nipote, d'accordo, ma la nonna tiene novantacinque anni e può essere rincoglionita. Ma Cappuccetto Rosso come fa a non distinguere
sua nonna da un lupo con una cuffietta?! Ma chi tiene per nonna? King Kong? Pure se quella non si fa la ceretta dal 1931, chi è? Lucio Dalla? Lo Yeti?

- Comunque, tutto è bene quel che finisce bene e il lupo se la mangia...

fonte:.teneraerbetta.it


{mosgoogle center}

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la privacy policy>/i>.
To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information