22 giu, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

Paesaggi Sensibili

Notizie

Italia nostra ha stilato, con il patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e il Ministero dell’ambiente, la lista dei “Paesaggi sensibili”, luoghi che potrebbero subire una radicale trasformazione a causa della mano umana. I paesaggi italiani sono in pericolo. Incuria e cementificazione rischiano di deturpare la ricchezza storica, culturale e ambientale del Belpaese. Tra questi, spiccano dieci località della penisola: il paesaggio dello stretto (Sicilia-Calabria), la Murgia materana (Basilicata), il parco dell'Appia antica (Lazio), la necropoli di Tuvixeddu a Cagliari (Sardegna), la campagna senese (Toscana), il paesaggio urbano di Torino (Piemonte), il parco del delta del Po (Emilia-Romagna), il paesaggio palladiano (Veneto), il parco di Monza (Lombardia), il lago di Garda (Lombardia-Veneto).

I pericoli maggiori per il paesaggio spesso vengono dall’edilizia incontrollata. Nei pressi dello stretto di Messina, all’abusivismo edilizio si aggiungono gli incendi, che devastano le colline e i monti circostanti, e l’erosione delle coste. Conoscendo gli eventuali rischi che potrebbe correre un paesaggio, possiamo prevedere misure di tutela e sviluppare proposte di valorizzazione. Come l’educazione delle nuove generazioni, indica Italia nostra, il coinvolgimento dei cittadini, una riduzione delle aree concesse all’edilizia, e il risanamento di edifici già presenti nei luoghi “sensibili”.

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa --> approfondisci
.

To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information