21 lug, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

15/01/2009 - Project financing per i cimiteri. Stiamo alla finestra, ma siamo alle solite

Notizie

E' il caso di dire, noi stiamo alla finestra a guardare, dato che nel Project financing discusso oggi dal consiglio comunale, che comunque avrà un seguito domani, non c'è il cimitero di Larderia. Stare alla finestra però significa anche guardare che succede e, quando si tratta di operazioni compiute da alcuni personaggi non si può certo rimanere indifferenti. Indifferenti? e come si può rimanere indifferenti davanti all'ennesima, confusionaria, azione compiuta da amministrazioni che si sono succedute negli anni e uffici comunali. Siamo alle solite: mancano documenti importanti, molti pareri sono caduti nel dimenticatoio, non esistono relazioni e numerose sono le pecche sulla procedure che dovrebbero assegnare ad un privato - inoltre interdetto da gare pubbliche per tangenti dal tribunale di Lecce - la gestione dei cimiteri comunali. Cioè, quei cimiteri che non hanno già un progetto esecutivo. Progetto avviato, ma di cui non si hanno notizie certe, per Pezzolo, Granatari e Larderia.
 
Nel 2003 una relazione firmata dall’ing. Domenico Manna, ha posto venti rilievi sulla convenzione, molti dei quali nemmeno presi in considerazione. "Per quanto attiene allo schema di convenzione – scriveva Manna – si ritiene che, ove testualmente riportato dalla premessa "il Comune non dispone di fondi di bilancio per le opere cimiteriali", lo stesso sia fondato su un presupposto errato, in quanto il Comune di Messina dispone di fondi autonomi per costruzione e manutenzione opere cimiteriali, nell’apposito capitolo vincolato di bilancio, che costantemente viene rimpinguato con i proventi derivanti dalle vendite dei loculi e delle aree".
 
Nel maggio 2008, l’arch. Maria Canale, ricordava che manca il parere igienico-sanitario dell’Asl e che non è mai stata avviata la procedura di gara vera e propria, in quanto non è stata nominata la commissione aggiudicatrice.
 
Nello Pergolizzi, firmatario della richiesta di chiarimento insieme a altri 26 consiglieri, infine afferma: "E’ gravissimo che il Rup del procedimento non abbia contezza di diversi documenti di cui non siamo a conoscenza".
 
Insomma, siamo alle solite.....Appuntamento a domani per questa nuova telenovela ambientata a  casa Zanca.

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa --> approfondisci
.

To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information