20 gen, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

Quando scocca il sole sento il mare me chiamare

Notizie

altQuando scocca il sole
Sento il mare me chiamare
Semplice evasione
Di un gabbiano e un aquilone

Sento brividi salire
La mia pelle accarezzare
Tutta colpa delle stelle
Tutta colpa sai di quelle

Lascio tutto e regredisco
Ai confini con me stesso
Metto tutto apposto e parto
Per paesi molto in alto

Libero liberi libera
Libero liberi libera
Come il cielo e' di nessuno
Non importa esser qualcuno
Vorrei volare dentro quel sole
Perso nel vento dell'istinto naturale

Onde spiagge e mare
Questo è l'animale
L'occhio vuole la sua parte
Batto ciglio è già su marte

Lascio tutto e regredisco
Ai confini con me stesso
Metto tutto apposto e parto
Per paesi molto in alto

Libero liberi libera
Libero liberi libera
Come il cielo e' di nessuno
Non importa esser qualcuno
Vorrei volare dentro quel sole
Perso nel vento dell'istinto naturale

Respirando piano tra le lucciole
Che come stelle, il richiamo di un'altra citta'
Comu cala la luna sento la musica forte battere
Per me perche' questo l'istinto e'

Smarrisco e ancora mi stupisco
Abbandonando ogni senzo vivo alla mia liberta'
Tra le curve e le onde vellutate
La voglia assai malata che tregua non da


 
APRES LA CLASSE - Libero liberi libera

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la privacy policy>/i>.
To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information