22 ott, 2020

MailFacebookrss twitterYoutube

Quel Lui che merita la tua prima mossa

Notizie

Quante volte vi siete trovate a pochi centimetri da quel ragazzo che vi fa battere il cuore fortissimo ogni volta che si avvicina, e immancabilmente ve lo siete lasciate sfuggire senza dirgli una parola? Non è facile approcciare una persona senza avere tramiti, come qualche amico in comune, un compagno di scuola, un collega. Niente da fare, avete sguinzagliato tutti i vostri contatti per cercare un aggancio e tuttavia pare che nulla vi unisca. L'unica possibilità che rimane è andare da lui e in qualche modo cominciare a conoscersi. Ma è una parola! Per le più timide è quasi un'impresa rompere il ghiaccio, ma anche le più spavalde in certe situazioni si possono trovare a disagio. Il fatto è che, se non conoscete per nulla questo ragazzo, non potete prevedere la sua reazione: sarà lusingato, si pavoneggerà, o gli verrà da ridere imbarazzato? Chissà, bisogna provare per scoprirlo. La timidezza fa salire il cuore in gola e sudare sette camice. È più facile a dirsi che a farsi, ma l'unica cosa da fare è pensare che non c'è nulla di impegnativo, nulla di vincolante nell'andare a conoscere un ragazzo. Non è un esame, nemmeno un colloquio, non state facendo il discorso alle Nazioni Unite, quindi calma e sangue freddo, sorriso stampato sulle labbra e scioltezza: solo così lo conquisterete al primo colpo. Non abbiate paura di fare gaffes, tanto chi lo conosce? Se va male potete sempre alzare i tacchi e andarvene, e chi s'è visto s'è visto.
Consce di questo, se avrete esiti negativi pazienza, non casca certo il mondo!
Andate a cuor leggero e sfoderate le vostre armi di seduzione, scegliendo bene la tattica.
Tattica numero uno: la disinteressata. Innanzitutto, trovate un buon pretesto. Avvicinatelo per chiedergli qualcosa, fingete di essere interessate alla situazione, non a lui direttamente. Ad esempio chiedendogli informazioni sullo sport che pratica, perché vi interesserebbe provarlo. Oppure la scusa potrebbe essere una situazione dove vi siete già visti. 'Per caso tu eri alla festa di Cristina la settimana scorsa?'. Che lui risponda di sì o di no poco importa. Perché a questo punto sarà facile buttarla in chiacchiera, ammettendo di esservi sbagliate se risponde di no, o conversando sulla festa se lui risponde di sì. Siate splendide, elargite ampi sorrisi e occhi dolcemente ammalianti, e una chiacchierata tirerà l'altra.
Tattica numero due: la corteggiatrice. Osservate cosa sta bevendo: una birra? Un cocktail alla frutta? Compratene uno per voi e uno per lui, e andate ad offrirglielo. Ci rimarrà di stucco, e non potrà rifiutare una tale gentilezza. Se dovesse chiedere perché, rispondete rilassate 'perché mi andava' con un bel sorriso naturale. Lo spiazzerete. Se a questo punto non ce la fate più e vi sta scoppiando il cuore, allontanatevi come se nulla fosse. Ma se non è proprio un orso, dovrà prima o poi ricambiare! Se non lo farà, non avete perso nulla, solo un maleducato. Questo approccio è molto più diretto, con un solo gesto gli farete capire che vi interessa, ma è sicuramente il metodo più veloce per sapere se ci sono chance: via il dente via il dolore.
Una volta rotto il ghiaccio la conversazione deve continuare con qualche argomento interessante, in modo da trovare un punto in comune. Fate qualche domanda, magari sui suoi studi, o sul suo luogo di provenienza, o semplicemente sulla maglietta della band che indossa. E intervallate la sua risposta a qualcosa che riguarda te 'Anch'io ascolto quel cantante', oppure 'No, nemmeno io amo la storia' e così rinsalderete questo primo, timido aggancio.
Ad un certo punto però, scatterà il momento di allontanarvi. A meno ché non sia lui stesso ad invitarvi a rimanere, magari offrendovi da bere, o continuando a farvi domande, se sentite che sta calando il gelo dell'imbarazzo andatevene. Salutate con un grande sorriso e congedatevi. Se poi rimanete nella stessa zona, potrete continuare il gioco della seduzione da lontano, lanciandogli sguardi e occhiate furtive che lui dovrà cogliere.
La volta successiva sarà ancora più facile, ma dovrete fare un passo in più: salutatelo come se lo conosceste bene, magari con una bacio sulla guancia, e coinvolgetelo nella vostra serata: presentategli le vostre amiche, invitate lui e i suoi amici ad unirsi a voi. Se avete centrato il segno non si farà scappare un'occasione così! Ricordate che i ragazzi non sono abituati ad essere approcciati, quindi lo stupirete di sicuro. E il fatto di essere la mira di una bella sconosciuta lo farà inorgoglire: vedrete che ruota di pavone si aprirà! Quindi non temete un rifiuto, perché anche se fosse non vi sareste certo compromesse.
Al contrario se invece vi chiederà di uscire… beh avete sconfitto la timidezza e ci avete guadagnato un appuntamento! Meglio di così!
Fonte: Nexta Media

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa --> approfondisci
.

To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information