19 gen, 2018

MailFacebookrss twitterYoutube

25/09/2008 - Scandalo alla Regione Sicilia; assunti amici e parenti

Notizie

Il caso scoppia con Giuliana, la figlia dell'assessore alla Presidenza della Regione siciliana Giovanni Ilarda, assunta con chiamata diretta a dispetto dei proclami del padre, eletto a 'ministro Brunetta' dell'Isola. Ora scorrendo gli elenchi degli assunti alla Regione si scoprono cognomi che ricorrono e che sono legati ai partiti politici.

Piero Cammarata, primogenito di Diego, sindaco di Palermo, è il nome che salta subito agli occhi come quello di Misuraca (parlamentare del Pdl) e Scoma (assessore alla Famiglia della giunta Lombardo). Ma fra i nomi 'noti' anche un Davola (ex autista di Gianfranco Micciché) e un Mineo (figlio di un deputato dell'Ars). Il loro impiego, nella maggior parte dei casi, è all'interno degli staff degli assessori. Come per Rosanna Schifani, sorella del presidente del Senato, che in verità era già dipendente regionale ma è stata 'chiamata' dall'assessore Scoma. O Viviana Buscaglia, cugina del guardasigilli Angelino Alfano, 'esterna' dello staff dell'assessore all'Agricoltura Giovanni La Via. I 'chiamati' all'assessorato ai Beni culturali di Antonello Antinoro sono: Giovanni Antinoro, ex autista di Cuffaro, solo omonimo dell'assessore; Domenico Di Carlo, segretario di Saverio Romano; Vito Raso, amico di Cufffaro; Gianni Borrelli, ex candidato dell'Udc. Ciò accade perché ogni assessore può avere 25 collaboratori fra segreteria particolare e tecnica. Un terzo circa di questi è 'esterno' all'amministrazione e ha un rapporto diretto con l'assessore, che è il suo 'capo'. Le loro retribuzioni da dirigente sono di 41.807 euro lordi, più indennità per complessivi 31.000 euro circa.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la privacy policy>/i>.
To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information